Maschinenfabrik Berthold Hermle AGMaschinenfabrik Berthold Hermle AG

From one to another!
User reports

AUTOMAZIONE ALL'AVANGUARDIA

01.12.2020

Un esempio di automazione dell'intero sistema all'altezza degli elevati requisiti di precisione e qualità viene applicato alla Heron CNC Technik GmbH di Dornbirn. Cruciali sono due centri di fresatura automatizzati di Hermle collegati tramite il sistema di robot di trasporto Servus al magazzino di materiale, raggiungendo tempi di esercizio autonomo di circa 40 ore.

"Per noi i temi qualità, precisione e servizio hanno massima priorità, siamo quindi sulla stessa lunghezza d'onda di Hermle", spiega Manuel Gmeiner, direttore di Heron CNC Technik GmbH. L'azienda austriaca produce dal 1999 prototipi e pezzi in serie principalmente in alluminio. Fa parte del gruppo Heron a cui appartengono anche le società sorelle Robotunits, Servus Intralogistics e SAFEDI Distance Control GmbH.
La Maschinenfabrik Berthold Hermle AG era coinvolta sin dall'inizio: da quando circa 25 anni fa acquistò il primo centro di lavorazione, Heron è rimasta fedele al costruttore di macchine di Gosheim, ampliando continuamente negli anni scorsi il parco macchine fino a dieci centri di fresatura a 5 assi. "Fresiamo esclusivamente su macchine Hermle. Quello che ci convince è il servizio e il concetto. Poiché il comando è identico per tutte le macchine, ogni collaboratore può comandare ogni macchina: dalla C 32 U alla C 400 V", spiega Gmeiner.

 

LINEA DIRETTA FINO AL MAGAZZINO MATERIALI

Tuttavia l'ultimo investimento, due C 32 U combinate con il sistema robotizzato RS2, è qualcosa di particolare. "Investendo nell'impianto robotizzato di Hermle abbiamo pensato subito al collegamento al nostro sistema di robot di trasporto Servus", spiega il direttore. "In questo modo realizziamo una produzione completamente automatizzata e nel caso ideale ci accorgiamo di un ordine solo quando si trova già in spedizione."

 

"IN QUESTO MODO REALIZZIAMO UNA PRODUZIONE COMPLETAMENTE AUTOMATIZZATA E NEL CASO IDEALE CI ACCORGIAMO DI UN ORDINE SOLO QUANDO SI TROVA GIÀ IN SPEDIZIONE."
Manuel Gmeiner

A tal scopo devono essere sincronizzate molte interfacce. Affinché l'ERP, il software della gestione di magazzino e il sistema di comando Soflex possano interagire in modo ottimale, Heron lavorò fianco a fianco con Hermle e gli specialisti Soflex. La prima fase di ampliamento è stata conclusa con successo: se un cliente ordina un componente già noto, il sistema ERP garantisce la pianificazione e l'alimentazione del materiale. Una volta registrato il materiale all'ingresso delle merci, viene attivato Soflex. Il software pianifica l'ordine in base alle capacità, in funzione del tempo di esercizio, del numero dei pezzi e della data di consegna e ordina il materiale just-in-time.

UNA SQUADRA AFFIATATA

I robot di trasporto Servus forniscono il materiale grezzo su una matrice che il robot deposita nel magazzino. Anche la scelta della giusta pinza e il serraggio dei pezzi non lavorati avvengono in modo completamente automatico. Se tutti i pezzi sono completamente lavorati, un Servus preleva la matrice. Il sistema ERP documenta in tempo reale lo stato attuale e abilita i pezzi per la spedizione se hanno superato il controllo di qualità. Qui la precisione, la ripetibilità e l'esattezza dimensionale dei centri di lavorazione Hermle svolgono un ruolo importante.

"Abbiamo notato subito che l'impianto RS2 con le due C 32 U, in combinazione con il collegamento al magazzino, per noi è una grande conquista in termini di capacità produttive, oltre le aspettative", sottolinea Manuel Gmeiner. "E se l'impianto a partire dalla prima settimana funziona 24 ore su 24 senza errori in modo stabile e preciso è frutto di una cooperazione perfetta tra Hermle e Heron!"

up
arrow up