Maschinenfabrik Berthold Hermle AGMaschinenfabrik Berthold Hermle AG

From one to another!
User reports

08.04.2019
Da sinistra verso destra Peter Scheuble, direttore della tecnologia di produzione placche, David Saladin, meccanico/operatore macchina, Laurent Fleisch, meccanico/operatore macchina, Roger Hänggi, tecnico di produzione, tutti dipendenti della Medartis AG e, all'estrema destra, Gerd Messmer, amministratore delegato Hermle (Svizzera) AG.

Produzione automatizzata di protesi medicali in modalità just-in-time

Produrre su commessa protesi medicali ad alta precisione in appena 24 ore: la svizzera Medartis AG si affida al centro di lavorazione e ai sistemi robotizzati di Hermle.

La svizzera Medartis AG sviluppa e distribuisce dal 1997 viti e placche in titanio per l'osteosintesi a livello di scatola cranica ed estremità. L'azienda conta in tutto il mondo più di 500 dipendenti – di cui 230 solo presso la sede principale di Basilea. Qui l'azienda si avvale della stretta collaborazione tra i reparti Progettazione e Produzione, per soddisfare i complessi requisiti della prototipazione e produzione di protesi medicali in metallo. "I nostri ingegneri progettano i campioni da cui derivano i prototipi. Già ora i reparti Fresatura e Tornitura sono pienamente coinvolti", spiega Peter Scheuble, vice direttore della produzione a Basilea. Nel momento in cui si concludono correttamente i test applicativi, la produzione di serie passa ai centri di fresatura e tornitura CNC – in parte senza presidio, organizzata con fino a tre turni. "Nel complesso settore della lavorazione simultanea su 5 assi ci affidiamo soprattutto ai centri di lavorazione ad alte prestazioni di Hermle, che abbiamo attrezzato con i sistemi robotizzati per l'esercizio completamente automatico", aggiunge Scheuble.

Sui centri di lavorazione Hermle la Medartis AG effettua la fresatura di placche in titanio per l'osteosintesi.

Maggiore stabilità e precisione

La fiducia nella tecnologia Hermle si basa sull'esperienza maturata con la prima macchina di Gosheim che la Medartis ha acquistato nel 2001 per la costruzione di prototipi. A questa sono seguiti ulteriori centri di lavorazione Hermle del tipo C 30 U e C 12 U. "I nostri requisiti di precisione per le tolleranze sono molto severi. Le macchine Hermle concepite per la lavorazione di precisione su più assi hanno dimostrato una stabilità e una precisione decisamente maggiori rispetto ai prodotti della concorrenza che usavamo", spiega Roger Hänggi, tecnico di produzione nel reparto Produzione placche della Medartis AG.

Pallet portapezzi progettato direttamente da Medartis, con sedi d'alloggiamento multiple per pezzi grezzi in titanio / per pezzi finiti; l'handling è completamente automatizzato tramite robot.

Flessibili e universali

Anche per il recente ampliamento del parco macchine l'azienda svizzera ha scelto Hermle. Da un lato perché questi centri di lavorazione sono universali, dall'altro perché in Medartis vengono impiegati soprattutto per la lavorazione di intere famiglie di pezzi. Grazie al sistema robotizzato RS 05 con sistema di handling automatico del pezzo di lavorazione, l'alta varietà degli protesi medicali può essere prodotta sia sui centri di lavorazione C 30 U che sui centri di lavorazione a 5 assi C 12 U. Nonostante la struttura compatta, le corse di lavoro sono così ampie da consentire la realizzazione anche di geometrie complesse. Per coprire le esigenze degli protesi medicali attuali e futuri, le macchine sono state attrezzate con gli ampliamenti magazzino utensili ZM 35, in modo da avere a disposizione per ogni macchina un totale di 71 utensili. Poiché i centri di lavorazione sono attrezzati in modo identico per quanto riguarda il mandrino portautensile, l'unità di comando, il portautensile, i sistemi robotizzati RS 05 e le altre funzioni, è possibile produrre in modo flessibile su qualsiasi macchina qualsiasi tipo di impianto medicale.

"Ad esempio sui centri di lavorazione C 12 U realizziamo la fresatura di protesi medicali complessi, potendo sempre contare su una coppia sufficiente. Le macchine operano in modo estremamente affidabile, mantengono la massima precisione anche col passare degli anni, offrono una buona accessibilità e, per i nostri requisiti, presentano una gestione ottimale del cerchio di collisione", sintetizza Peter Scheuble. Non tralascia di lodare anche il servizio assistenza Hermle, che l'azienda svizzera apprezza in virtù dell'elevata disponibilità e qualità.

up
arrow up

Cookies

Al fine di ottimizzare il funzionamento del browser, questo sito web utilizza i cookie.

Tutti i video, i salvataggi effettuati sotto "Customize" e le opzioni di localizzazione della tua posizione sono disponibili solo grazie ai cookie.

Scopri come utilizziamo i cookie e come modificare le tue impostazioni a riguardo.

Accetta i cookie